A.S.D. Pallavolo Opera

Facebook-icon  Twitter-2-icon  Google-Plus-icon  YouTube-icon  

U12FG: palla dentro o fuori?

Pubblicato il 19/05/2014

Le operesi capitolano ad un passo dalla qualificazione
Sabato 10 di maggio l'U12F Gialla è stata impegnata nella seconda fase del Girone B del campionato Fipav di categoria.

Ospiti nella struttura sportiva della squadra milanese, il Volley Milano, l' Opera e il Cassano d'Adda hanno dato vita ad un avvincente torneo a girone unico incendiando il tifo di genitori, dirigenti e convenuti. Alla manifestazione la Federazione ha inviato, a sottolineare l'importanza della disfida, ben due arbitri federali, che si sono alternati nella conduzione dei tre match.
Le tre compagini si sono affrontate a viso aperto e ogni set si è giocato sul filo del rasoio: sembrava che la palla non volesse mai cadere a terra; tempi lunghi per la conclusione di ogni singolo punto e torneo che dalle 15:30 si è dilungato per oltre cinque ore! Le pennutine, avendo vinto la prima gara, si sono trovate a giocare sei set consecutivi, con grande dispendio di energie psico-fisiche.
Il torneo si sarebbe potuto chiudere ben prima di quanto avvenuto avendo avuto le nostre beniamine la palla del match point: set, partita e torneo! Dopo aver sconfitto 2 a 1 il Volley Milano la nostra U12F, avanti di un set vinto 25 a 22, si è ritrovata in vantaggio 24 a 23: un meraviglioso cambio gioco ha portato la nostra schiacciatrice in alto, con il braccio teso sopra la rete a mulinare un pallone in schiacciata verso il fondo del campo, dove le avversarie non sono riuscite ad arrivare. La palla ha picchiato terra ad un paio di metri dai genitori operesi assiepati, dato l'alto numero di tifosi, proprio dietro la linea di fondo campo delle atlete del Cassano d'Adda. Un boato, i genitori saltano tutti in piedi, uno dei nostri prende il pallone e porta le braccia al cielo, le atlete cassanesi hanno il capo chino ... Il fischio dell'arbitro ci è però avverso, segnala la palla fuori. Le nostre si deconcentrano, perdiamo il set 26 a 24 ...
Palla dentro o palla fuori? Errore dell'arbitro o svista collettiva dei genitori operesi?
Non ha importanza, quello che preme sottolineare è che dopo una iniziale fase di sbigottimento, la gente di Opera da segno di grande civiltà e rispetto, riaccomodandosi sulle proprie seggiole e accettando il giudizio dell'arbitro. Succede solo nella pallavolo viene da pensare e forse non è così, certo questa occasione ci ha dato l'opportunità di amare ancora di più questo sport, che è sano, bello e frequentato da persone che esprimono gioia, tifando a favore e mai contro l'avversario. A volte capita che piccole lezioni di vita si apprendano anche nel sudato tartan di una palestra.
Il Cassano d'Adda legittima la vittoria del torneo sconfiggendo per 2 a 0 il Volley Milano, mentre le pennutine con una vittoria per 2 a 1 ed una sconfitta con lo stesso punteggio si aggiudicano il secondo posto. La nostra Under 12F riceve l'abbraccio e gli applausi di tutti i convenuti in palestra: le nostre hanno lottato come non mai gettando il cuore oltre l'ostacolo e regalandoci delle grandi emozioni.
Come nel commiato del leggendario capitano dell'Internazionale di Milano, che sarebbe avvenuto di lì a poco, che si è battuto la mano sul petto in segno di amore e attaccamento alla maglia che ha indossato con onore per 20 anni, qualche bambina, salutando il pubblico, si batte la mano sul cuore: e il cuore che batte è giallo blu!

Letto 1011 volte

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Sponsor

sponsor

sponso2r

Twitter

Facebook